Francesco Girolimetto

Latest Posts, REALize!

Benedetto Croce, filosofo della Costituzione


No Comments

Il bisogno pratico, che è nel fondo di ogni giudizio storico, conferisce a ogni storia il carattere di “storia contemporanea”, perché, per remoti e remotissimi che sembrino cronologicamente i fatti che vi entrano, essa è, in realtà, storia sempre riferita al bisogno e alla situazione presente, nella quale quei fatti propagano le loro vibrazioni. Moriva

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Read More

Latest Posts, REALize!

Quando non capire le cose diventa normale


No Comments

Nascere vuole dire uscire dal niente; morire vuol dire tornare nel niente: il vivente è ciò che esce dal niente e torna nel niente. Così Emanuele Severino, importante filosofo italiano, parla dell’essenza dell’uomo, mettendone in luce la caratteristica di gettatezza che lo contraddistingue: questa interessante e complessa visione nichilistica della vita umana diviene ancor più

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Read More

Latest Posts, REALize!

Ri-pensare il tempo: passato e presente separati da un istante


No Comments

L’esserci [cioè l’uomo] non è il tempo, ma la temporalità. M. Heidegger Quale rapporto tra passato e futuro? Perché l’idea del presente come cerniera? È dapprima necessario riflettere su un punto: le cerniere non uniscono soltanto, infatti, le felpe che indossiamo possono essere, mediante le zip, chiuse come aperte, e altrettanto vale per le cerniere

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Read More

Latest Posts, REALize!

Erasmo tra follia e libero arbitrio


No Comments

Ci sono tante grammatiche quanti sono i grammatici, e anche di più Con lo pseudonimo successivo di Desiderius Erasmus Roterodamus nasceva il 27 ottobre di 550 anni fa un grande personaggio della cultura europea, a noi noto sotto il nome di Erasmo da Rotterdam: umanista multiforme, teologo, filosofo, antropologo e classicista di alto livello, l’olandese

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Read More

Latest Posts, REALize!

Post truth-politics: da Foucault ai populisti del duemila


No Comments

Forse oggi l’obiettivo principale non è di scoprire che cosa siamo, ma piuttosto di rifiutare quello che siamo. M. Foucault Le Pen, Farage, Salvini, Grillo, Podemos, Tsipras, le destre in Danimarca, Germania, Austria, Ungheria e Polonia, e ancora oltreoceano il citatissimo Donald Trump. Pensare questi e altri populisti di successo del XXI secolo come psichiatri

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Read More

Latest Posts, REALize!

Democrazia, colonialismo e America: quali scenari?


No Comments

Ai miei occhi le società umane, come gli individui, diventano qualcosa solo grazie alla libertà Alexis de Tocqueville Ricorre oggi il 523° anniversario della scoperta dell’America, ma questo non vuole essere il solito e, permettetemi, banale pezzo celebrativo a base di «Colombo di qua», «gli indigeni di là», «le caravelle di su» e «gli esploratori

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Read More

Latest Posts, REALize!

Meglio fare e pentirsi.. Machiavelli, Fichte e l’attività dell’uomo


No Comments

L’io è finito perché deve essere delimitato, però in questa finitezza è infinito perché il confine può essere spostato sempre più in là, all’infinito. È infinito secondo la sua finitezza e finito secondo la sua infinità   «Meglio fare e pentirsi che non fare e pentirsi» diceva Niccolò Machiavelli, il padre del sistema repubblicano, nonché

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Read More

Latest Posts, REALize!

La mente umana: il più cruento dei ring


No Comments

La libertà di cui non si gode attraverso il pensiero, la si conquista infine ridendo del proprio conflitto. La filosofia si occupa, a partire dal carattere intimamente interrogante del suo artefice, di porre domande: è indubbio che una delle questioni più dibattute da parte dell’uomo riguardi la domanda attorno alla costituzione della propria interiorità. Come

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Read More